Le regole che un fotografo di matrimoni professionista deve rispettare

Noi fotografi di matrimoni di Genova di Foto Bouquet l’attività di fotografo di matrimonio professionista da anni e cerco spesso di affrontare il problema di come organizzare il servizio fotografico di matrimonio.
Durante le lezioni di fotografia e negli incontri preventivi con gli sposi, do importanza ai dettagli organizzativi e in particolare alla scaletta con orari e caratteristiche dell’evento. Posso assicurare che organizzare il servizio fotografico di matrimonio non è semplice e queste operazioni facilitano di molto il flusso di lavoro.

L’articolo, dunque, si rivolge ai futuri sposi che vogliono capire come organizzare il servizio fotografico di matrimonio ma è anche uno spunto per i colleghi fotografi matrimonialisti che vogliono massimizzare e gestire il loro flusso di lavoro; si rivolge al personale delle strutture professionali nell’ambito dell’organizzazione di eventi e nozze, ai wedding planner cui fa sempre comodo capire come lavorano i fotografi di matrimonio.

L’organizzazione sempre prima di tutto

Qualcuno potrebbe chiedermi: “Perché organizzare il servizio fotografico di matrimonio in maniera dettagliata?”. Non si potrebbe saltare tutta la fase organizzativa e vederci direttamente il giorno del matrimonio? Non conviene certamente improvvisare e scattare foto a ciò che accade? Risposta: NO!
Bhe, questo approccio “estemporaneo” non fa per me e non lo consiglio a nessuno. Inoltre la coppia di futuri sposini che per la prima volta si trovano a organizzare un matrimonio si trovano spesso nel pallone.

Dove?

Nel momento in cui gli sposi scelgono il loro fotografo di matrimonio, dovrebbero instaurare con lui un rapporto di collaborazione e reciproca fiducia. 

Bisogna prendere appunti sul luogo della cerimonia. Può aiutare segnare la via e le coordinate da Google Maps, quelle del ricevimento e annotare eventuali location per gli scatti in esterna. 

Avere con largo anticipo gli indirizzi in cui gli sposi si cambieranno contribuisce a organizzare il servizio fotografico di matrimonio al meglio. Inoltre agevola gli sposi nell’allestimento (di solito sono le madri ad occuparsene) e la logistica dei vari accessori (fedi, bouquet, mazzi di fiori, abito e accessori).

In ogni modo, conoscere la disposizione della case dei futuri sposi contribuisce a organizzare il servizio fotografico di matrimonio anche perché, in caso si preparino in paesi diversi, da la possibilità di organizzare un diversivo come uno shooting con una terza persona e snellire ulteriormente il carico di lavoro della troupe.

Occhio al tragitto della sposa!

Per organizzare il servizio fotografico di matrimonio bene, tenete conto del traffico e parlate con l’autista della macchina degli sposi. Inoltre chiedetegli di aspettarvi, oppure fatevi guidare da un parente fino al luogo della cerimonia se non conoscete bene le strade.

In ogni modo, la sposa arriva dopo i fotografi! Perciò spose non vi fate prendere dall’ansia; è il vostro giorno e potete anche permettervi di farvi attendere un pochino. In effetti, un ritardo di dieci minuti, sempre consentito e tollerato, aiuta a creare quella suspense che mette in attenzione e piacevole trepidazione gli invitati e lo sposo.

Non fate aspettare gli invitati

Per gli sposi: ricordate sempre che un bravo fotografo non ha bisogno di location da favola per scattare fotografie di grande impatto e qualità!

Bene, siete tornati nel luogo del ricevimento e avete programmato le foto di gruppo? Dove si faranno? La luce sarà sufficiente? Sapete già come suddividere i gruppi di persone senza creare disagi e caos? Avete il tempo per “muovere e gestire” centinaia di persone? Queste domande non hanno risposte univoche: è compito degli sposi creare una scaletta e fare un’analisi oggettiva delle loro richieste. Il fotografo sarà comunque in grado di soddisfarle.

Quando?

Entriamo nel nocciolo della questione perché per organizzare il servizio fotografico di matrimonio è senza dubbio fondamentale il fattore tempo.

Presa visione degli spazi fisici, delle distanze tra i vari punti di interesse e la disposizione delle location da visitare, è il momento di programmare in maniera ottimale il “quando si fa?”. Iniziamo per gradi, come si fa in questi casi, cioè dall’inizio.

Organizzare il servizio fotografico di matrimonio vuol dire soprattutto analizzare tempistiche, creare scalette, essere al corrente di eventuali decisioni da parte dei futuri sposi e soprattutto NON SFORARE CON I TEMPI.

Cell: 393.5696799 – 388.3008283

MAIL

info@foto-bouquet.com

scrivici una mail, ti risponderemo entro 4 ore